ROTTAMAZIONE BIS

09. Ottobre 2017 Fisco 0

Il disegno di legge dovrebbe essere presentato nei primi 15 giorni di ottobre.

La rottamazione dei ruoli riguardata i carichi affidati agli agenti della riscossione e consiste nello sconto per i contribuenti di sanzioni e interessi di mora.

Nella precedente versione,  D.L. 193/2016 collegato alla Legge di stabilità 2017 ha previsto la possibilità per qualsiasi contribuente di definire in via agevolata le somme iscritte a ruolo da parte di pubblici Uffici in ruoli “affidati” agli Agenti della riscossione nel periodo compreso tra il 1/01/2000 ed il 31/12/2016 (compresi gli avvisi di accertamento esecutivi).  L’adesione alla procedura ha dato la possibilità al contribuente di scontare solo le somme iscritte a ruolo a titolo di capitale, di interessi legali e di remunerazione del servizio di riscossione. Venivano quindi interamente eliminate sanzioni, interessi di mora e sanzioni e somme aggiuntive gravanti su crediti previdenziali. Questo a condizione che il pagamento avvenisse, anche con possibilità di rateizzazione, interamente entro il 2018.

La riapertura della rottamazione allo studio del Governo dovrebbe muoversi su due direttrici: da un lato, interessare i contribuenti rimasti esclusi dalla prima edizione perché non in regola con le rate di vecchi piani di dilazione o per aver commesso errori formali, dall’altro essere estesa ai ruoli notificati nel 2017, almeno ai primi 6 mesi dell’anno.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *