SCHEDA CARBURANTE, PAGAMENTO SOLO CON MEZZI TRACCIABILI

10. aprile 2018 Fisco 0

Dal 1° luglio 2018, le spese sostenute per l’acquisto di carburanti, potranno essere portate in deduzione e l’Iva in detrazione, solo se il pagamento verrà effettuato con mezzi tracciabili, per cui con carte di credito o di debito e prepagate.

Secondo la nuova legge di bilancio (legge n. 205/2017) le spese di carburante per autotrazione diventeranno deducibili solo se sostenute tramite carte di credito, carte di debito o carte prepagate.

Dal primo luglio si dovrà dire addio, quindi, alla scheda e ai timbri, dando grande spazio alla moneta elettronica, l’obiettivo è quello di contrastare l’evasione poiché i soggetti titolari di partita Iva non potranno più dedurre il costo relativo all’acquisto di carburante, né detrarre la corrispondente imposta sul valore aggiunto utilizzando il semplice contante.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *